OSCAR 2016 da “I ragazzi del Kursaal”

Ieri sono uscite le nomination agli Oscar 2016, cerimonia che si terrà (per noi italiani) la notte tra il 28 ed il 29 Febbraio, facciamo il punto della situazione (mia personalissima opinione eh).

Sono anni che non abbiamo una Awards Season così incerta, basti pensare che almeno 15\16 opere potevano essere benissimo candidate nella categoria di Miglior Film (che ricordo può contenere fino a 10 nomi) ed infatti ci sono state grandi esclusioni e non poche sorprese nella giornata di ieri.
Tra i titoli con più candidature abbiamo The Revenant con 12, Mad Max: Fury Road con 10, The Martian con 7, Il Ponte delle Spie ed Il Caso Spotlight con 6, La Grande Scommessa con 5.

Per le categorie di film e regia potrebbe esserci uno Split e quindi vedere Il Caso Spotlight (che uscirà in Italia il 18 Febbraio) vincere Miglior Film e Inarritu riconfermarsi (dopo Birdman) miglior regista con il suo travagliassimo The Revenant (in uscita questo Sabato). Quest’ultimo potrebbe altrimenti portarsi a casa entrambi i premi, oppure potremmo vedere un George Miller miglior regista grazie al suo capolavoro Mad Max, non da escludere La Grande Scommessa come possibile outsider.

Nella categoria di Miglior Attore Protagonista i giochi sembrerebbero davvero essere fatti e quindi SI potrebbe davvero essere l’anno di Di Caprio sempre con il suo The revenant. Il movimento che si è creato attorno all’attore sembra quello giusto e nessun avversario pare avere la forza necessaria per spodestarlo.

Simile sembra anche il discorso nella categoria femminile che vede su tutte Brie Larson per Room (altro film con diverse nomination importanti in uscita il 3 Marzo).

Molto più complesso, come spesso succede, il discorso nelle categorie dei non protagonisti.

A livello maschile la gara vede Mark Rilanci per Il Ponte delle Spie e Sylvester Stallone per Creed (uscito ieri), la grande interpretazione e l’effetto nostalgia potrebbero favorire il secondo (SPERIAMO!!!). A sorpresa potrebbe esserci Tom Hardy nel caso in cui The Revenant facesse da piglia tutto.

In campo femminile invece abbiamo la Jennifer Jason Leigh di Tarantino, la Kate Winslet di Steve Jobs (in uscita il 21 Gennaio), la Alicia Vikander di The Danish Girl (ma poteva starci anche per Ex Machina) e Rooney Mara per Carol, tutte e quattro con grandi possibilità, più staccata Rachel McAdams di Spotlight.

Breve sunto di altre categorie:

Altra categoria abbastanza certa è quella del Miglior Film d’animazione che vede su tutti Inside Out (che presenzia anche in miglior sceneggiatura originale. Ovviamente in miglior Colonna Sonora il buon Ennio Morricone che nell’anno della nostalgia potrebbe davvero farcela.
Una candidatura come miglior canzone per Youth di Sorrentino, ma è difficile che vinca.
Nella categoria di Miglior Fotografia 8molto molto importante) abbiamo una grande lotta, potrebbe Emmanuel Lubezki vincere per il terzo anno di fila (dopo Gravity e Birman) con The Revenant?

I Grandi Esclusi:

Ovviamente come avrete visto tra i grandi esclusi c’è Tarantino ed il suo The Hateful Eight (3 nomination), sopratutto in Miglior Sceneggiatura Originale, considerando anche che probabilmente è uno dei migliori sceneggiatori di sempre, a favore di, incredibile ma vero, Straight Outta Compton. Sicuramente le dichiarazioni prima sulla Polizia americana poi sulla Disney non hanno aiutato il buon Quentin.
Sempre in miglior sceneggiatura, ma questa volta non originale, manca clamorosamente Aaron Sorkin, anche lui uno dei migliori di sempre, qui il boicottaggio della Apple, il Sony Leaks e gli insulti della vedova Jobs hanno avuto il loro frutto.
Tra gli altri grandi esclusi sicuramente Carol, con poche nomination rispetto a quelle che poteva aspettare.

Detto questo il mio tifo, inutile come sempre, sarà in parte per Mad Max, a mio parere forse il migliore film dell’anno (ma me ne mancano ancora diversi da vedere), tecnicamente mostruoso e con un messaggio veramente forte. In una Hollywood sempre più incentrata nel mettere al centro delle sue storie personaggi femminili (come potete vedere anche nell’ultimo Star Wars) Mad Max e George Miller sono quelli che lo fanno meglio, nel portare alla vera Emancipazione le donne in un modo totalmente pazzo e malato con una regia mostruosa e con una Imperatrice Furiosa (Charlize Theron) che rappresenta il più grande picco di forza della donna nel cinema da davvero molto molto tempo.

Giacomo Lenzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: